Michele Ranchetti, 1987

"[…] L’ intenzione di comunicare è molto grande, nell’opera di Pinto .
E’, direi, la volontà di 'far rientrare' in pittura un universo, niente di meno.
Non quindi l’aspetto 'pittorico' di un mondo e di un uomo, ma il mondo e l’uomo così come sono e come dovrebbero essere. Gli elementi della sua opera, quindi, sono del tutto 'non omogenei' sia rispetto alla pittura del nostro tempo, di ieri e di oggi (forse di domani), sia fra di loro.
E’ come se un sasso dovesse figurare con le sue dimensioni sulla tela e non nella riduzione alla bidimensionalità della pittura, e, con esso, la sua esperienza religiosa (un‘esperienza che non si è ancora arrestata in un equilibrio, di fede e di vita): È come se anch’essa dovesse farsi 'figura'. […]
Non è ben chiaro, almeno a me, quanto di puramente provocatorio vi sia nel 'progetto' di pittura di Pinto. Ed è possibile che figurino in esso elementi spuri, difetti di cultura, furberie volontarie e soprattutto involontarie, esempi di cattivo carattere, e una voluta intransigenza morale. Tutto questo non è ancora 'pittura', ma non è detto che non possa diventarlo, quando sia soggetto di una vera 'esperienza' come quella di Bruno Pinto.
Le sue opere, infatti, pur diverse di formato e di tecnica, già nel ripensarle acquistano una fisionomia ed un carattere unitario, perché è presente in esse (in tutte) ben più che in ciascuna di esse, uno stesso principio e uno stesso fine. E’ questo, per ora, il loro maggiore significato, e la loro necessità.”

 

Michele Ranchetti, Un buon "cattivo carattere", in Figura di demone - scritture per Bruno Pinto di Giancarlo Gaeta, Claudio Cerritelli, Omar Calabrese, Sergio Vuskovic Rojo, Patrizia Vicinelli, Michele Ranchetti, Lucio Pozzi, Parol Quaderni d’Arte 3, Bologna marzo 1987




Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalitÓ tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalitÓ come specificato nella cookie policy.
Chiudendo questo banner con la crocetta o cliccando su "Rifiuta", verranno utilizzati solamente cookie tecnici. Se vuoi selezionare i cookie da installare, clicca su "Personalizza". Se preferisci, puoi acconsentire all'utilizzo di tutti i cookie, anche diversi da quelli tecnici, cliccando su "Accetta tutti". In qualsiasi momento potrai modificare la scelta effettuata.